06/04/2016

Il progetto #artedimezzo promuove la cultura e le tradizioni della Valle Caudina

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/artedimezzo.jpg

E’ stato presentato recentemente alla stampa, presso la Sala Consiliare del Comune di Airola, il progetto artistico-culturale dal titolo #artedimezzo.

Si tratta di un’iniziativa impegnativa e di ampio spessore culturale che ha come capofila l’A.P.S. SannioirpiniaLab in partenariato con UserTv, la Pro Loco di San Martino V.C. e l’Associazione Teatro Assud.

Il progetto si propone di promuovere la cultura e le tradizioni del territorio della Valle Caudina ed è stato co-finanziato dalla Fondazione Cariplo Bando Funder 35 - L’Impresa Culturale che Cresce! (bando 2015).

Il lodevole proponimento, realizzato con il Patrocinio morale del Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala” di Benevento, avrà come Direttore Artistico il M° Erasmo Petringa, compositore polistrumentista, arrangiatore e direttore d’orchestra. Il M° Petringa non è nuovo a tali esperienze, infatti l’ultima, in ordine di tempo, è stata la Direzione artistica del “Mediterranea Sound 2015” ad Olevano Romano (RM), oltre a quelle di Cautano (BN), Napoli, Montemiletto (AV), Cervinara (AV), Laiano (BN), Cirignano (BN), Luzzano (BN), Bracigliano (SA) e San Giorgio del Sannio (BN).

Al M° Petringa abbiamo chiesto: “Come è nata l’idea di questo interessante e ambizioso progetto culturale?”

#Artedimezzo è una idea che non è nata da me devo dire, ma in realtà è una idea che io avrei sempre voluto realizzare, poi ho avuto la fortuna di incontrare l’associazione SannioirpiniaLab e UserTv che hanno pensato di organizzare questo progetto. In realtà si tratta di mettere insieme talenti della nostra zona, intendiamo cogliere la creatività nel senso di trovare dei piccoli “geni”, persone che fanno delle cose straordinarie perché ce ne sono e se sono giovani è ancora meglio.

Il bando parla di under 35, in realtà si sa che a volte le cose si trovano anche e soprattutto in quelli che hanno più esperienza. Io ho pensato che nel bando non bisognava essere così restrittivi, nel senso che noi abbiamo dato la possibilità di fare domanda a tutti anche perché alla fine ci protremmo anche inventare una sorta di tutorato per quelli più giovani. Una cosa che ci tengo a dire, nonostante la mia presenza, che può sembrare forviante, il progetto si riferisce a tutte le arti”.

Alla presentazione, moderata da Franco Pitaniello di UserTV, molto compiaciuto è apparso il sindaco di Airola Michele Napoletano, il quale ha apprezzato a pieno l’idea, difatti ha dichiarato: “Airola si è sempre distinta dal punto di vista culturale, non a caso il Direttore Artistico del progetto è il M° Erasmo Petringa, cittadino di Airola, una scelta di grande qualità. Sono molto orgoglioso che il progetto culturale parta dalla mia cittadina, tanti sono i giovani della nostra Valle Caudina che stanno facendo richiesta per partecipare a questo ambizioso progetto e quindi, il M° Petringa avrà tanto da lavorare  e certamente la sua esperienza lo porterà a fare le scelte migliori”.

Oltre al sindaco di Airola erano presenti l’editor del progetto Alessandro Carofano;  il presidente della Pro Loco di San Martino V.C. Domenico Pisano; il presidente APS SannioIrpiniaLab Daniela Miele, la quale dopo aver ringraziato il sindaco Napoletano e tutta l’Amministrazione comunale per l’ospitalità ricevuta ha illustrato in maniera analitica il progetto affermando: “… Non a caso abbiamo scelto la cittadina di Airola per la presentazione ufficiale dell’iniziativa, in quanto per noi Airola si erge a culla della cultura e quindi ben si sposa con quello che è il fine di #artedimezzo. Questo progetto rappresenta un faro per tutti quei ragazzi che sanno di avere delle doti e delle inclinazioni di tipo artistiche ma che purtroppo per una serie di concause, prima fra tutte quella relativa alla posizione geografica del nostro territorio, lontano dai centri propulsori della cultura, hanno serie difficoltà per affermarsi”.

Anche Luca Mauriello, editore SannioIrpiniaLab, è intervenuto nella Sala Consiliare del Comune caudino sostenendo che: “La scelta della presentazione del progetto è ricaduta su Airola in quanto, non me ne vogliano gli altri paesi, ma noi la consideriamo il centro della cultura e poi anche come omaggio al Direttore Artistico M° Petringa che è di Airola e che ha condiviso appieno il progetto dando la sua massima disponibilità, nonostante i suoi numerosi impegni.

Relativamente all’età di partecipazione ha invece detto:

“… quello dell’età è solo un criterio preferenziale del bando non esclusivo, ciò significa che la short list è aperta a tutti, tutti coloro che aderiranno riceveranno un passaggio promozionale e televisivo. Noi come Associazione dobbiamo poi assegnare un contributo agli artisti che si distingueranno in base all’originalità, all’impegno, alla serietà di portare avanti questa iniziativa per un anno. Questo contributo verrà investito poi in realizzazioni video, esibizioni esterne, eventi live o esposizioni artistiche se si tratta di opere d’arte quali pittura, scultura o design.

Voglio tuttavia sottolineare che il progetto è inclusivo, non c’è nessuna selezione, non è un talent show ma è soltanto un modo per costituire una short list di artisti e promuovere chi effettivamente ha del materiale interessante. Colgo l’occasione per ringraziare le 18 fondazioni di cui la capofila, la Fondazione Cariplo, di cui fa parte Fondazione con il Sud, ci ha donato questo contributo per promuovere i giovani artisti”.

La presentazione del progetto è stata anche l’occasione quindi per promuovere l’apertura ufficiale per la costituzione di una Short-List di giovani artisti caudini. Al bando potranno partecipare i giovani talenti residenti o domiciliati in uno dei comuni della Valle Caudina (Airola, Arpaia, Bonea, Bucciano, Cervinara, Forchia, Moiano, Montesarchio, Pannarano, Paolisi, Roccabascerana, Rotondi, Sant’Agata dei Goti,San Martino V.C.) e che abbiano realizzato, attraverso l’espressione di qualsiasi forma artistica e creativa, per mezzo di colori, parole e suoni, opere originali, inedite, riadattate o rivisitate. Le domande di partecipazione alla Short List potranno essere presentate fino al 30 aprile 2016. Gli artisti selezionati riceveranno poi gratuitamente gli strumenti della BoxArt, un contenitore di servizi promozionali quali: la realizzazione di videoclip e video documentari; dirette streaming degli eventi artistico-culturali; interviste, articoli ed incontri con personaggi noti del settore artistico di riferimento; eventi live; spot e spazi pubblicitari; percorso didattico a cura del Direttore Artistico e proiezione delle opere su Totem pubblicitari nei luoghi di maggiore affluenza del territorio regionale.

Numerosi saranno gli interventi in programma, tra cui: cinque manifestazioni in kermesse culturali di spicco, videoinstallazioni inserite in luoghi strategici per affluenza e visibilità, tour-virtuali e visite guidate dedicate a gruppi organizzati e personalità di settore al fine di incentivare il mecenatismo artistico e il turismo culturale. Da non sottovalutare è l’assetto didattico del progetto che mira alla sensibilizzazione dei più “piccoli” attraverso la realizzazione di due laboratori teatrali in Istituti Scolastici del territorio dal titolo: “Educare all’arte. Immagini, Esperienze, Percorsi”.

Di questo ambizioso progetto, di ampio respiro culturale, il nostro territorio ne aveva proprio bisogno in quanto nella nostra terra tante sono le potenzialità artistiche che hanno bisogno di un faro luminoso.

La garanzia certa per una buona riuscita del progetto è data dal suo Direttore Artistico M° Erasmo Petringa, artista ormai affermato che vanta collaborazioni con Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Eugenio Bennato, Enzo Gragnaniello, Maria Nazionale, Ornella Vanoni, Marco Zurzolo e per la televisione un fiore all’occhiello è stata una performance con Ray Charles in “Blitz” di Gianni Minà, oltre a tante altre collaborazioni con artisti di fama nazionale ed internazionale.

ETTORE RUGGIERO

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Sannio & Irpinia"