08/09/2016

'Piazze d'Autore'

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/piazzedautore2016.jpg

Per la prima volta dopo trentasette anni a Città Spettacolo è stato riservato uno spazio per i libri.

'Era ora!'. E' proprio il caso di dirlo.

A Piazza Federico Torre, in una location di tutto rispetto, è stato allestito con gusto ed eleganza uno spazio adeguato.

Ottimo il servizio audio.

L’unica sconcezza era nei tavolini predisposti al lato del palco, al servizio di un ristorante, così accadeva che, mentre si conversava di libri, c’erano persone tutto intorno che mangiavano… chiacchieravano.

E non era una bella cosa.

Bravo invece Alberto Febbraro che ha coordinato il tutto con tatto e professionalità.

Anche Realtà Sannita ha offerto il proprio contributo per questo tipo di manifestazione: sia presentando un libro delle proprie edizioni 'Io, le macerie, il fango e lo sport' di Mario Collarile, sia impegnando il direttore Giovanni Fuccio e l’editorialista Mario Pedicini nella presentazione di un libro di Antonio Pennacchi, vincitore del Premio Strega 2010, “Canale Mussolini”.

Il nostro augurio è che questo nuovo interesse per i libri preluda ad un rinnovato impegno dell’Amministrazione Mastella per riprendere il Festival del Libro svoltosi felicemente a Benevento per alcuni anni e poi, come al solito, lasciato cadere.

Ecco i libri che sono stati presentati:

La storia sono io di Ugo Gregoretti;

Canale Mussolini parte seconda di Antonio Pennacchi;

Putin, vita di uno zar di Gennaro Sangiuliano;

Io, le macerie il fango e lo sport di Mario Collarile;

Come Peter Pan di mons. Felice Accrocca;

Vicini e Lontani di Vannino Chiti;

Maledetto Toscano di Massimiliano Lenzi;

Serenata senza nome di Maurizio de Giovanni.

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Cultura & Spettacolo"