29/03/2017

La presenza del Benevento Calcio è una risorsa per Paduli

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/camposportivopaduli.jpg

Una questione spinosa quella riguardante la convenzione stipulata dalla precedente amministrazione comunale di Paduli, sindaco Michele Feleppa, con la società Benevento Calcio Spa. Per lo meno fatta divenire tale dall’attuale amministrazione guidata da Domenico Vessichelli che imputa a quella passata più che svenduto, in pratica di aver elargito a titolo gratuito la concessione degli impianti sportivi di via Ariella.

Non tenendo probabilmente in debito conto il prima e il dopo, se si considera il campo e l’impianto sportivo in quali condizioni pietose versavano fino a pochi anni or sono. Il Benevento Calcio ha provveduto al rifacimento del campo di gioco realizzando un manto in erba naturale, rinnovato l’intera rete di recinzione e l’impianto d’illuminazione, realizzato opere accessorie, sistemato e curato il verde delle aree limitrofe al campo di calcio oltre alla manutenzione degli spogliatoi e dei locali ora utilizzati per le conferenze stampa ove è stata allestita anche una palestra, in passato completamente abbandonati e periodicamente preda di atti vandalici.

Inoltre, le associazioni sportive calcistiche - come la squadra di prima categoria dell’epoca e la Scuola calcio San Rocco - hanno utilizzato il campo in erba anche tre volte a settimana oltre alle partite ufficiali nonostante gli strali dell’attuale amministrazione a quel tempo all’opposizione.

Oggigiorno le strutture sportive non sono utilizzate con tale frequenza.

A questo punto delle due l’una: valgono di più le opere realizzate all’epoca e i progetti programmati dall’amministrazione Feleppa insieme al Benevento Calcio per il miglioramento degli impianti sportivi di via Ariella e lo sviluppo del territorio o gli ottomila euro l’anno che corrispondono a 40mila euro in cinque anni?

Sarebbe poi interessante sapere se i progetti concordati con il Benevento Calcio siano stati portati avanti e se l’attuale amministrazione stia mettendo in opera politiche e strategie per valorizzare la presenza del Benevento Calcio a Paduli promuovendone il territorio.

Un’amministrazione attenta dovrebbe sempre adoperarsi e cogliere al meglio le opportunità che le si profilano e guardare in prospettiva futura. Tutto ciò pare non stia accadendo, si continua a imputare in maniera spasmodica alle precedenti amministrazioni debiti che ammonterebbero addirittura a 600mila euro. Se non ricordiamo male il bilancio approvato dal commissario prefettizio - e a determinarne l’arrivo fu l’attuale maggioranza - non rilevava per nulla la presenza dei debiti lamentati oggi dall’amministrazione in carica. Salvo che non si voglia credere che li abbia prodotti il commissario stesso. E se tali debiti esistono, perché mai l’attuale amministrazione non ha proposto in Consiglio comunale il dissesto, come per esempio fatto nel Comune di Benevento, giacché 600mila euro sono tanti, forse anche troppi per un Comune come Paduli?

La percezione che si avverte è che l’attuale amministrazione comunale pensi di trovarsi in perenne campagna elettorale, di voler essere allo stesso tempo maggioranza e opposizione mentre dovrebbe cessare di guardarsi sempre indietro evocando i fantasmi del passato e cercare invece di dimostrare le proprie capacità amministrative con atti e iniziative concrete.

GIANCARLO SCARAMUZZO

giancarloscaramuzzo@libero.it

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Sannio & Irpinia"