05/04/2017

Ti sono quasimente scritto questa lettera

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/valigiaconlospago.jpg

Carissimo cainate,

nun saccio tu ma io mai era saputo ca la bantiera pittata attipo arcobbaleno nunnera per la pace del mondo ma propetamente per la richioneria universale. Tutto è succieso alimpruisa perchene il pitore ca lera pittata era muorto e pace alanema soia ma lera pittata peffare uno maggio a quela parte de lumanità ca nunnè ne masculo ennè femena.

Mo capisco per quala raggione appriesso ala richioneria universale serano missi puro certi prieviti ca nun mela contano iusta perchene spisso puro sotto ala sottana nera si annasconne lanziria del demonio.

Emmò ce le veniti addice ca quela bantiera ca sela songo misa al collo miliardi di criature di scola alimentare vulesse dice viva la richioneria universale?

Cò quela bantiera tutticolori sera fatta puro la marcia dela pace di Assisi ca cola scusa dela pace ci vaceno di tute le razze umane manò per precare a Santu Franciscu ma peffarsi vedere inta la tili visiona e peffarsi una bella magnata doppo una sfacchinata ca ci credo cuanno diceno ca onorevoli e femeniste nonnerano abbituato affà tanti chilometri appiedi e certi nule fanno mango ma si fanno trovare sotto ala basilica peffare sulo la scena finale.

Inzomma annoi fascisti ca abiamo sembre cihiarato uerra a tuti i popoli perchene la uerra riggenera la razza e doppo che ne anno muori paricchi stiamo più allarga inzomma cerano fatto crede ca sfilando perla pace si poteva andare al governo co tanti altri strafazzei e avessimo potuto cambiare posizzione sociale.

A qualche figlio di zoccola il giochetto cè riuscito ma io penzo a tanti poveri strunzi  comammè e comattè annui che cenè venuto solo una granda delusione.

Noi ca innome di Isso il Duce Musellino ca non era arrubbato mango una rota di scorta dela machina ca ci serveva per andare tusai addove abiamo sposato la teoria del quieto vivere cerano miso immano la bandiera dela pace e quela era la bantiera dela richioneria.

E si un domani ci vene in menta a qualche scurnachiato di giurnalista di pigliare giornali di epoca antica addove accompariamo io ettè cuma dui strunzi quali siete infasciati nela bantiera dela richioneria faciamo unaltra figura dimmerda.

Non ci abbastava tute quele ca abiamo fatto nun ci resta che l'ultima asciuta fosse di andare a votare al bancariello del partito dimo gratico. Ca loro anno stato a imbrogliare la matassa prima condicente ca Peppone teneva la colomba dela pace eppò condicente ca la bantiera richiona era per la pace.

Col quale ti saluto etti stringo in forte braccio avvoi tuti di famiglia che spero sembre in salute.

L'EMIGRANTE

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Ti sono quasimente scritto..."