05/04/2017

Confindustria spinge con le Banche

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/liverinizollo.jpg

Imprese, banche e istituzioni: passa dalla loro unione la crescita del territorio

Convincere gli istituti di credito a sostenere le imprese meritevoli di finanziamenti e dare una forte spinta al sistema produttivo sannita. È uno dei principali obiettivi che Filippo Liverini si è posto all’inizio del suo mandato alla guida degli industriali del Sannio e che ha ribadito nell’incontro tenutosi tra il Comitato di presidenza di Confindustria Benevento ed i vertici della Banca di Credito Cooperativo di San Marco dei Cavoti-Calvi, presso la sede centrale dell’istituto, subito prima dell’inizio della manifestazione “Insieme. Confindustria incontra i territori”.

Il presidente della BCC, Luigi Zollo, da parte sua - alla presenza del Direttore Giuseppe De Leonardis e dell’intero Consiglio d’Amministrazione - ha riaffermato il tangibile sostengo che la sua Banca offre al sistema produttivo locale, impegnandosi con i suoi interlocutori a creare un plafond per “sostenere concretamene i progetti di crescita delle imprese sannite”. È iniziato con i migliori auspici, dunque, il primo dei quattro eventi itineranti dell’organizzazione degli industriali sanniti, che toccheranno - dopo il Fortore - la Valle Caudina (dove sarà presente Banca Intesa), la Valle Telesina (con la Banca Popolare di Novara) per concludersi a Benevento (con la BPER).

Nell’incontro di San Marco dei Cavoti, svoltosi presso l’aula consiliare  di Palazzo Colarusso venerdì 1 aprile, il tema predominante è stato quello dei collegamenti dei paesi fortorini con la città capoluogo e coi raccordi autostradali; ma grande attenzione è stata posta, dal sindaco Mario Rossi, alle “due risorse naturali” di questi luoghi: vento, con i parchi eolici; acqua, con la diga di Campolattaro. “Acqua e aria sono il dono che la Natura ha dato alle nostre zone. Sono risorse che dobbiamo saper valorizzare ed utilizzare al meglio per far crescere questi luoghi”.

Davanti ad una platea di imprenditori ed amministratori locali si è parlato di credito d'imposta e di sgravi fiscali, con il direttore marketing Confindustria nazionale, Adolfo Ottonello; di infrastrutture, con il presidente ANCE sannita, Mario Ferraro; di recupero dei piccoli centri storici, con Vincenzo Maraio della presidenza del Consiglio regionale.

Si è poi passati alla presentazione dello staff e dei servizi (alcuni davvero innovativi) di Confindustria Benevento con il direttore Anna Pezza per concludere i lavori, moderati dal giornalista economico Alfonso Ruffo, con il saluto del presidente Filippo Liverini: “Qui a San Marco siamo proprio nel centro della regione Campania: uno snodo importantissimo sulla dorsale tirreno-adriatica con l’asse delle Marche. Il completamento della Fortorina, per questa terra, ha il significato di dare alle persone che ci vivono la fiducia ed il coraggio di non abbandonare queste zone, creando qui il futuro proprio e dei propri figli. Noi siamo qui per provare a dar loro una mano, fare da megafono alle loro istanze da portare avanti seriamente, perché siamo distanti dai partiti e non abbiamo problemi ad interloquire con qualsiasi forza politica. Le banche stanno condividendo il nostro progetto come pure gli associati, che stanno tornando ad iscriversi a Confindustria perché apprezzano il nostro impegno ed il nostro lavoro”.

La manifestazione si è conclusa con un buffet augurale della storica pasticceria “Serio”, che ha offerto agli ospiti la sua eccellente produzione dolciaria. 

GIUSEPPE CHIUSOLO

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Economia"