06/05/2017

A valanga anche nel Sannio

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/renzi2017.jpg

Matteo Renzi ha letteralmente sbaragliato il campo nelle Primarie PD del 30 aprile superando il 71% dei consensi e quasi annullando i suoi due avversari (Andrea Orlando si è fermato al 21% e Michele Emiliano con difficoltà si è attestato all’8%), ed anche nel Sannio, ma soprattutto nel capoluogo, l’ex “rottamatore” ha fatto il pieno sotto la spinta del sottosegretario Umberto Del Basso De Caro e della maggior parte di quelli che contano all’interno del partito.

Ed il voto del Sannio è stato  simile a quello dell’intera Campania, con l’80,74%  per Renzi, il 10,46% per Orlando ed infine l’8,80% per Emiliano. Anzi, il Sannio, dopo Salerno, è stata la provincia che più ha premiato l’ex presidente del Consiglio. Sulla spinta del presidente della Regione Vincenzo De Luca a Salerno Renzi ha raggiunto l’88,8% dei consensi, a Benevento si è fermato all’80,74%. Poi ad Avellino ha raggiunto il 78%, a Napoli ilo 69%, a Caserta si è fermato al 39,6%

Nel capoluogo i votanti che si sono recati nei seggi posti al President Hotel sono stati 2.294, con Renzi che ha avuto 1.648 voti, 302 soltanto sono stati quelli per Emiliano mentre 299 hanno preferito l’attuale guardasigilli Orlando. Per quanto riguarda, invece, l’intera provincia, i votanti sono stati 16.321, con 13.023 voti per Renzi, 1.688 voti per Orlando e 1.419 per Emiliano.

Praticamente, Renzi ha avuto la meglio in quasi tutti i Comuni, dal momento che soltanto a San Nicola Manfredi è stato superato per soli tre voti per Orlando. Oltre che nel capoluogo i maggiori consensi l’ha avuti a Montesarchio (550) nella solita Sant’Agata dei Goti (1.048), a Morcone (423). A Torrecuso (380). Orlando ha sfondato soltanto nel capoluogo (299) ed a Pannarano (234), Emiliano è andato benino a Montesarchio (258), Sant’Agata dei Goti (60) e nel capoluogo (302).

A far parte dell’assemblea nazionale sono stati chiamati  Raffaele Del Vecchio, Floriana Fioretti ed Antonio Iesce, mentre spera in un recupero Antonella Pepe.

GINO PESCITELLI

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Politica"