17/05/2017

Otto Comuni al voto con sette riconferme

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/poltronasindaco.jpg

Sono otto i Comuni sanniti, per un totale di 20.593 elettori, nel Sannio che l’11 giugno andranno alle urne per il rinnovo dei Consigli Comunali.

Naturalmente negli Enti al voto non rientrano i Comuni di Ponte e San Lorenzo Maggiore, commissariati soltanto da una decina di giorni per le dimissioni della maggioranza dei Consiglieri. Per questi due Comuni se ne parlerà nella primavera del 2018, e dovranno sorbirsi i rispettivi Commissari (Ines Giannini a Ponte ed Olimpia Cerrato a San Lorenzo Maggiore) per oltre un anno.

Comunque, gli attuali 20.591 elettori potranno subire qualche variazione dal  momento che l’ultima rilevazione (con ulteriori cancellazioni ed iscrizioni) viene fatta 15 giorni prima del voto.

Gli 8 Comuni, avendo tutti una popolazione inferiore ai 15.000 abitanti, non sono interessati dall’eventuale ballottaggio.

I Comuni che rinnovano i Consigli Comunali sono Apollosa, Arpaia, Campolattaro, Limatola, Molinara, San Bartolomeo in Galdo, Santa Croce del Sannio e Sassinoro. Un test limitato nel Sannio, tenuto conto del numero degli elettori e la prevalenza di liste civiche, che difficilmente sono attribuibili a forze politiche presenti a livello provinciale o nazionale. Ma, come tutte le elezioni, finiscono  per l’avere sempre un significato per interpretare gli umori dei cittadini.

Dando uno sguardo alle liste presentate, c’è da dire che nel Sannio le quote rosa continuano quasi a non esistere. Una sola donna troviamo tra i candidati alla carica di sindaco, a Santa Croce del Sannio, dove Mariarita Salerno sfida il sindaco uscente Antonio Di Maria, da dieci anni alla guida del paese e che ora cerca il tris, che gli è permesso dalla legge trattandosi di un paese al di sotto dei 3.000 abitanti. E’ la prima esperienza politica per la Salerno, che è riuscita a “scippare” al primo cittadino uscente vicesindaco ed alcuni assessori, con lei in lista. Con tutto questo, però, il suo compito resta molto difficile, dal momento che Antonio Di Maria è quasi una istituzione per il paese.

Anche a Sassinoro Pasqualino Cusano punta al terzo mandato, trovando sulla propria strada Pasqualino Florio, che schiera una “formazione” composta da tutti molisani, e Lucio Di Sisto.

A Campolattaro ci riprova ancora una volta Pasquale Narciso, ma dovrà vedersela con Giuseppe Antonio De Blasis che torna a fare politica dopo che dal 2007 al 2012 è stato vice sindaco proprio della giunta Narciso.

Per quanto riguarda Apollosa si rinnova la sfida di cinque anni fa per la guida della cittadina alle falde del Taburno tra Marino Corda e Federico Meoli, mentre ad Arpaia c’è la replica D’Ambrosio - Fucci, già per tre volte l’uno contro l’altro.

A Molinara cammino praticamente spianato per il bis di Giuseppe Addabbo che sembra non avere antagonisti. Sulla sua strada soltanto la “candidatura di servizio” di Giorgio Mariano, dal momento che le opposizioni non sono riuscite a dal vita ad una propria lista.

Per quanto riguarda Limatola, lotta tra il vice sindaco Giulio Marotta ed il capogruppo di minoranza, Domenico Parisi, entrambi alla prima candidatura anche se da tanti anni in politica. E’ l’unico paese in cui il sindaco uscente non si ricandida.

Certamente il centro più importante interessato dal voto è San Bartolomeo in Galdo, l’unico paese attualmente commissariato. Gli elettori potranno scegliere tra Carmine Agostinelli, Giovanni Buccione e Michele Circelli.

GINO PESCITELLI

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Sannio & Irpinia"