06/07/2017

A proposito di Liguri tra noi

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/lettere2017.jpg

Egregio prof. Galasso,

sono un suo ex allievo dell'Istituto La Salle, anni 1968-1972, e mi sono occupato di Liguri nel Sannio nell'ultimo decennio. Infatti, dopo i gemellaggi del 1980 e del 1981 con i paesi dell’Alta Versilia e Lunigiana, di cui il direttore Giovanni Fuccio ne fu anche protagonista, dal 2006, quasi per caso, ho intrapreso rapporti con studiosi e appassionati di quella area storica in cui erano insediati le tribù Apuane.

Ebbene in questi dieci anni oltre a ravvivare e far meglio conoscere, agli stessi Circellesi, la loro storia e la loro origine, attraverso convegni con la partecipazione di diversi studiosi ed esperti, è stato possibile parlare anche di genetica delle popolazioni.

Infatti nel 2009 il ricercatore dott. Sergio Tofanelli dell’Istituto di Antropologia dell’Università di Pisa e la prof.ssa Donata Luiselli dell’Università di Bologna sono stati a Circello, accompagnati dai rappresentanti del Consorzio “il Cigno”, promotori insieme ad alcune associazioni di Circello dell’iniziativa. Furono presi contatti con l’Università del Sannio di Benevento, con il Presidente della Provincia di Benevento e con l’Amministrazione comunale di Circello.

A Circello il 7 dicembre si svolse presso la sala del Convento dei Padri Francescani un importante convegno per fare il punto delle ricerche in corso su genetica delle popolazioni ed archeologia effettuate tra i Comuni di Stazzema e Serravezza. A margine del convegno furono effettuati quasi quaranta campionamenti su soggetti residenti  nell’area di Circello. I risultati sono nel complesso confortanti e mostrano la permanenza, pur a distanza di oltre duemila anni, della mutazione genetica.

I contatti avuti con l’Università e gli enti pubblici, alla fine dopo l’assicurazione della loro disponibilità a sostenere anche economicamente lo studio e la ricerca, si riveleranno solo buoni propositi. Quindi, come da lei scritto, probabilmente i veri discendenti dei Liguri sono proprio certi rappresentanti delle istituzioni sannite.

Auguro a Lei professore e a tutta la redazione di Realtà Sannita i migliori auguri per un prospero 2017, con la speranza che il nostro Sannio, finalmente si risvegli da questo eterno torpore e i nostri politici siano sensibili a tutte le iniziative non solo a quelle che portino esclusivamente voti.

ALFONSO TATAVITTO

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Lettere"