20/07/2017

Omaggio ai monumenti del terremoto

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/foglianisegrano.jpg

Le trame abilmente intessute dai “Maestri dell’Intreccio” ricoprono ed adornano gli impalcati in legno dei gioielli artistici della Regione Umbria e di altre località del centro della penisola, colpite violentemente dal sisma del 24 agosto 2016.

L’edizione della Festa del Grano 2017, riaccende i riflettori attraverso la riproduzione di cattedrali, di monumenti, di simboli religiosi, per mostrare lungo il “Tracciato della Tradizione”, il 16 agosto, memoria liturgica di San Rocco, il Pellegrino dell’Assoluto la vicinanza alle comunità scosse ancora profondamente per il patrimonio artistico-culturale, divenuto un ammasso di detriti.

Il forum dei giovani da poco istituito già è all’opera nel laboratorio, per realizzare il Crocifisso di San Damiano. Il 16 agosto alla cappella di San Rocco, edificata nell’antico casale Cautani, benedice i carri l’arcivescovo metropolita mons. Felice Accrocca mentre la solenne concelebrazione eucaristica nella chiesa di Santa Maria di Costantinopoli, il 17 agosto è presieduta da padre Sabino Iannuzzi ofm, superiore e rettore del convento della SS. Annunziata e di S. Antonio.

Il gran concerto bandistico lirico Città di Fisciano, ripropone le aree più note del repertorio operistico italiano.

La Pro-Loco Ugo Pedicini, invece, ha inserito nel programma la presentazione di un opuscolo, una ricerca inedita del suo presidente onorario Giuseppe Iannuzzi, intitolato: “Dal rito dell’Abbondanza alla Festa del Grano”. 

Nel cartellone della kermesse agostana l’associazione turistica Pro-Loco illustra ai turisti con le sue guide itineranti le meraviglie della Festa del Grano, che sfilano il 16 agosto e predispone un tour guidato ai visitatori, per mostrare gli angoli più suggestivi del borgo antico.

Viene installata una mostra fotografica con la scelta di fotogrammi dall’archivio Ugo Pedicini, per rievocare l’attività del compianto presidente del sodalizio. Tra gli eventi collaterali la VII edizione Fontedarte, per esaltare l’Arte Informale, curata da Giuseppe Baldini.

Conclude i festeggiamenti il 18 agosto, in Piazza Fiamme Gialle, il cantante del momento Rocco Hunt, che dal genere hip hop delle origini ha sperimentato con successo il pop rap, apprezzato da innumerevoli giovani.

NICOLA MASTROCINQUE

nmastro5@gmail.com

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Sannio & Irpinia"