04/10/2017

Le stilettate di Liverini

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/filippoliverini3_rs.jpg

Diretto e senza infingimenti di sorta, tra i molteplici argomenti affrontati in 100 e passa minuti, Filippo Liverini non ha risparmiato stilettate sotto varie angolazioni.

Riferito al mondo politico: “Le forze politiche con me hanno difficoltà ad interagire, perché io non sono un dipendente e non ho mai chiesto nulla. Quello che ho ottenuto è stato grazie al lavoro mio e di mio fratello, ragion per cui posso portare avanti le richieste di un’associazione datoriale come la nostra: Confindustria Benevento. Noi facciamo politica economica e industriale, non facciamo la politica pura, siamo semplicemente degli osservatori e cerchiamo di far venire fuori le criticità, pertanto come Unione Industriali portiamo all’attenzione degli amministratori i problemi che poi devono essere gestiti a livello politico”.

Riferito al mondo imprenditoriale: “Non esiste l’imprenditore tuttologo, o meglio, lo si poteva fare fino a 20/30 anni fa, ma oggi sinceramente non ha più senso, anche se qui a Benevento c’è ancora chi la pensa così. Le migliori aziende, tranne qualche caso, non si trovano più in città, sono nel territorio, difatti, le Valli Caudina, Telesina e Titernina da questo punto di vista sono molto più vive, segno che c’è qualcosa che non va”.

Riferito agli spazi culturali: “Telese Terme conta circa 8mila abitanti e c’è un cinema che funziona e un teatro molto attivo per diversi mesi all’anno, a Benevento città invece non c’è più neanche un cinema e la situazione dei teatri poi…”.

ANNAMARIA GANGALE

annamariagangale@hotmail.it

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Costume & Società"