05/12/2017

Pallavolo, campionato di Serie C: la Volare Benevento tessera la schiacciatrice italo-albanese Madona Ulaj

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/logovolare_1.jpg

Una lunga trattativa con tanti cavilli burocratici da dover risolvere, ma alla fine la Volare Benevento ha potuto tesserare, per il campionato di Serie C di pallavolo, la forte schiacciatrice, classe ’96, Madona detta Mado Ulaj.

L’atleta italo-albanese, un autentico colpo di mercato, è stata da subito impiegata, indossando la maglia numero 17, da coach Antonio Poccetti nella gara disputata sul campo del Phoenix Caivano persa per 3-0. L’aver dovuto saltare la prima parte della stagione, potendo essere impiegata solo all’ottava giornata di campionato, si è fatto sentire, non poco.

E’ mancato ad Ulaj, come è giusto che sia, il ritmo partita ed i necessari automatismi con il resto del gruppo che si acquisiscono con il tempo, conoscendosi meglio e lavorando insieme durante la settimana. La nazionale albanese, la scorsa stagione, ha giocato con il Picco Lecco in B2, ma vanta trascorsi anche nel Sannio, sempre in B2, con l’Accademia Volley e la stessa Volare Benevento, quattro anni fa. Per lei, dunque, non si tratta proprio di una novità bensì di un ritorno nella società del patron Aldo Quarantiello.

“Ho deciso di tornare a Benevento ed alla Volare - ha spiegato - perché, tra tutte le scelte che potevo compiere, questa era quella che mi conveniva e mi convinceva di più. Il progetto illustratomi, infatti, mi permette di realizzare tutto ciò che desidero.  Questo avvio di stagione per la mia squadra non è stato dei migliori, siamo ultimi in classifica avendo conquistato un solo punto nella prime otto giornate di campionato.

Non sono una persona che si arrende facilmente, dunque anche se la situazione è alquanto difficile sono sicura che riusciremo ad invertire la rotta ed a portare la squadra in acque più tranquille. Guardando dal di fuori le mie compagne, nelle scorse gare, ho potuto notare che alcune partite le abbiamo perse perché non ci crediamo fino in fondo, come accaduto con il Pastena Volley e non solo. Abbiamo avuto, poi, tanti problemi che, sicuramente, non hanno agevolato il nostro lavoro.

Spero e mi auguro, però, che, con il mio ritorno in campo, possiamo tornare a vincere. Sicuramente la carica e la determinazione non mancheranno e sono pronta a mostrarle per me e per la mia squadra. Mi aspetto di divertirmi, di dare il meglio e, comunque vada, di essere orgogliosa di ciò che è stato o sarà”.

Venendo alla partita di Caivano, coach Poccetti, detto del ritorno in campo di Ulaj, ha, di contro, dovuto fare a meno di tre pedine, ovvero della centrale Antonella Colella, della schiacciatrice Nausicaa Palombi e del libero Paola Santamaria.

Lo schieramento iniziale, dunque, ha visto lo spostamento di Teresa Negrone come centrale con Valentina Catillo e Martina Pisano schiacciatrici, Ulaj opposto, Valentina Spagnuolo palleggiatrice e la giovane Giorgia Formato libero.

La migliore amalgama, il fatto di giocare insieme da tempo ha favorito il Phoenix Caivano che non ha sofferto più di tanto per portare a casa la vittoria chiudendo i primi due set sul 25-15 e 25-16. Una piccola reazione, da parte della Volare, c’è stata nel terzo gioco anche se un terribile parziale di 8-0 per le padrone di casa ha permesso loro di spezzare l’equilibrio e di portarsi sul 16-11. Da qui in poi, è stato facile amministrare il vantaggio e chiudere il set e, quindi, la gara sul 25-19.

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Attualità"